Questo sito utilizza cookie tecnici propri. Se continui nella navigazione, clicchi su un elemento della pagina oppure clicchi sul pulsante OK, accetto i cookie, implicitamente accetti il loro utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca sul pulsante Maggiori informazioni

 

...Te sine nil altum mens incohat...

Dimensione caratteri

 A+ A A-

Ricerca nel sito

Premio conservazione beni artistici

Premio di composizione in poesia o prosa

Premio di cultura greca

Borsa di studio "Fratelli Finzi"

I fratelli Enrico e Luciana Finzi, già alunni del nostro liceo, furono esclusi dalla scuola nel 1938, a seguito delle leggi razziali; furono poi deportati ad Auschwitz il 16 ottobre 1943 e non fecero più ritorno. Dal 2012, per onorarne la memoria, la Fondazione Onlus ‘Museo della Shoah’, in accordo con il Liceo e con l’Associazione ex alunni e docenti, ha messo in palio fra gli alunni alcune borse di studio per opere riferite all’attualità ed ispirate al tema dei diritti e dei valori costituzionali, specialmente per quanto attiene alla discriminazione in qualsiasi forma.

Borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi – Concorso e premiazione 2018″.

Si è rinnovata anche per il 2017-18 l'iniziativa della Fondazione Museo della Shoah onlus, in accordo con l’Associazione ex Alunni e con il Liceo stesso, per due borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi” (settima edizione). I premi erano destinati a due opere originali, l’una individuale e l’altra di gruppo, sui temi indicati nel bando di gara.

La premiazione dei migliori lavori è avvenuta il 1° giugno 2018, in concomitanza con la premiazione del concorso di Composizione in prosa, ed è stata presieduta dalla dirigente scolastica Paola Senesi. La Fondazione Museo della Shoah era rappresentata dalla prof. Micaela Felicioni. Era presente anche il prof. Amedeo Osti Guerrazzi. Per l'Associazione ex Alunni era presente il presidente Giuseppe Massara.

Per l'opera di gruppo è stato premiato il filmato Le dolenti note, della classe 1 C; per l’opera individuale è stato premiato il video Come tutto ebbe inizio di Beatrice Gregorini (5 E).

Qui i giudizi della commissione.

Intermezzi musicali a cura di 

  • - Teodora Ricci (IV A): "Who you really are", dalla serie televisiva Sherlock, per violino solo
  • - Alessandro Cotroneo (III C): Rachmaninov e Preludio op. 23 n. 5 
  • - Gabriele Piccioni (IV C): Schubert Improvviso op. 90 n.3 
  • - Silvia Oddone (III A): Debussy ondine e Serenade interrompue 
  • - Mastrostefano Ludovica (I D): concerto per violino di Nardini 
  • -Eleonora de Rossi (1C), Sofia Cattani (1C), Linda pelliccia (1C): Four five seconds -Rihanna 

 


 

Borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi – Concorso e premiazione 2016″.

Si è rinnovata anche per il 2015-16 l'iniziativa della Fondazione Museo della Shoah onlus, in accordo con l’Associazione ex Alunni e con il Liceo stesso, per due borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi” (quinta edizione). I premi erano destinati a due opere originali, l’una individuale e l’altra di gruppo, sui temi indicati nel bando di gara, riguardanti l'uno il rapporto fra la memoria della Shoah e l'odierna tragedia dei migranti, l'altro “l’era del Testimone” e il rapporto storia-memoria.

L'iniziativa di quest'anno ha riguardato anche altre scuole superiori romane; è in progetto una sua ulteriore estensione ad altri istituti.

La premiazione dei migliori lavori è avvenuta il 31 maggio 2016, in concomitanza con la premiazione del concorso di Composizione poetica, ed è stata presieduta dalla dirigente scolastica M.Ricciardi. La Fondazione Museo della Shoah era rappresentata dal presidente prof. Mario Venezia e dalla prof. Micaela Felicioni. Per l'Associazione ex Alunni erano presenti il presidente G.Massara, il Segretario C.D'Alessandria e il Tesoriere A.Grasso.

Per l'opera di gruppo è stato premiato il filmato dedicato a La memoria che abbiamo e la responsabilità che ci assumiamo, di Carlotta Cesaretti Salvi, Ludovica Gamba e Chiara Pilar Borriello, classe V G, che è stato anche proiettato.

Per l'opera individuale sono stati premiati, ex aequo, il testo Memoria della Shoah di Francesco Parroni, IV B, e il tema Nell'abisso non si vede di Scilla Volpe Simoncelli, V G.

Intermezzi musicali sono stati curati degli alunni A.Cotroneo, II C, al pianoforte (brano da “Romeo e Giulietta” di S.Prokofiev) e L.A.Locuratolo, I F, alla chitarra classica (brano dai "Caprichos de Goya" di M.Castelnuovo Tedesco).

Qui alcune foto della giornata.

  

 


 

Borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi – Concorso e premiazione 2015″.

Anche quest’anno la Fondazione Onlus Museo della Shoah, in accordo con l’Associazione ex alunni e docenti del liceo Giulio Cesare e con il Liceo stesso, ha messo in palio fra gli alunni due borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi” (quarta edizione), la prima di € 500 e la seconda di € 750, per due opere originali, l’una individuale e l’altra di gruppo (almeno 3 studenti), sui temi indicati nel bando di gara. Le opere, in forma libera, sono entrambe riferite all’attualità ed ispirate al tema dei diritti e dei valori costituzionali, specialmente per quanto attiene alla discriminazione in qualsiasi sua forma. (qui il bando)

La premiazione dei migliori lavori è avvenuta il 3 giugno in Aula Magna, alla presenza di Giovanni Maria Flick, presidente emerito della Corte Costituzionale e di Leone Paserman, presidente della Fondazione Museo della Shoah. L'Associazione è stata rappresentata dal segretario, Chiara D'Alessandria. E' stato anche proiettato il lavoro prodotto dagli alunni Giulio Mastrolilli e Maria La Rosa, che hanno partecipato quest'anno al "Viaggio della memoria" ad Auschwitz con la Regione Lazio.Qui alcune foto

Premio individuale:
Vincitore: Flaminia Zacchilli (classe 2B). Per il testo: "Se un verista avesse visitato il ghetto di Roma".
Menzione: Elena Sorgente (classe 4E).

Premio di gruppo, classe 2C  - Giacomo Colacchi, Francesca Fabrizi, Riccardo Nini, Elena Platania. per la canzone “18 Ottobre”.


Menzione: classe 2I Samuel Fiorentino, Beatrice De Santis, Alessia Hajdini per il testo "Identità per un eccidio".

 


 

Borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi – Concorso e premiazione 2014″.

Anche quest’anno la Fondazione Onlus Museo della Shoah, in accordo con l’Associazione ex alunni e docenti del liceo Giulio Cesare e con il Liceo stesso, ha messo in palio fra gli alunni del Liceo due borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi” (terza edizione), la prima di € 500 e la seconda di € 750, per due opere originali, l’una individuale e l’altra di gruppo (almeno 3 studenti), sui temi indicati nel bando di gara. Le opere, in forma libera, sono entrambe riferite all’attualità ed ispirate al tema dei diritti e dei valori costituzionali, specialmente per quanto attiene alla discriminazione in qualsiasi sua forma. (qui il bando)
Per usare le parole del Dirigente scolastico “… il bando rappresenta un’occasione di riflessione, anche creativa, da parte degli studenti della scuola su temi che impongono un ascolto vigile e non rituale… ricordo con apprezzamento i bei lavori proposti in concorso negli anni passati, fra cui i premiati si sono distinti per originalità e qualità di risultati…”
Le opere sono state consegnate entro venerdì 11 aprile 2014 e la premiazione dei migliori lavori è avvenuta il 27 maggio in Aula Magna, alla presenza del prof. Giuseppe Massara, presidente dell’Associazione, dell’ingegner Leone Paserman, presidente della Fondazione Museo della Shoah, come indicato nell’allegata locandina. La commissione ha ritenuto di sostituire il premio per lavori di gruppo con tre lavori individuali, classificati a pari merito.

Sono risultati vincitori:
Lavoro individuale:
1° cl. Costanza Di Castro, I A: “Commento e Analisi del film Schindler’s List”.

Lavoro di gruppo, sostituito con tre individuali, secondi classificati a pari merito:
- Filippo Sirianni, II C: “Il Lasciapassare”, soggetto e sceneggiatura.
- Barbara Teodoli, V G: “Markus”, soggetto cinematografico.
- Francesca Screpanti, V G: sviluppo traccia sul Museo della Shoah.

 


 

Borsa Finzi: incontro con la classe vincitrice nel 2013.

La classe V sez.I, vincitrice della Borsa di Studio Fratelli Finzi 2013, guidata dalla prof. Nardone, ha organizzato, in collaborazione con una classe terza media dell’istituto Fratelli Bandiera, autrice di un’interessante ricerca d’archivio sulla famiglia Finzi, una presentazione di entrambi i lavori alle classi quarte ginnasio, per coinvolgerle in una riflessione sulle vicende delle famiglie ebree a Roma, e nella nostra scuola, dopo le leggi razziali.
All’incontro, che si è svolto il 19 febbraio 2014 in Aula Magna, ha partecipato la signora Alessandra Fornari, discendente della famiglia Finzi ed è stato invitato il prof. Enrico Modigliani, ex alunno del liceo, già deputato e una delle massime personalità della comunità ebraica italiana.

 


 

Borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi” 2013 – Concorso e premiazione

Anche per il 2013, la Fondazione Onlus ‘Museo della Shoah’, in accordo con il Liceo e con l’Associazione ex alunni e docenti del liceo Giulio Cesare, per onorare la memoria dei fratelli Enrico e Luciana Finzi, ex alunni del nostro liceo, vittime delle leggi razziali, deportati ad Auschwitz il 16 ottobre 1943 e non più tornati, ha messo in palio due borse di studio, la prima di € 500 e la seconda di € 750, per due opere originali, l’una individuale e la seconda di gruppo (almeno 3 studenti), sui temi indicati nel bando di gara (qui il bando). Il bando è pubblicato a ridosso delle celebrazioni della Giornata della Memoria (27 gennaio) come occasione di riflessione, anche creativa, da parte degli studenti della scuola su temi che impongono un ascolto vigile e non rituale.
Le opere sono state cosegnate in Presidenza entro mercoledì 27 marzo 2013 e i vincitori premiati in una apposita cerimonia. Sono risultati vincitori alcuni alunni della classe V sez. I.

Ecco il video che ha vinto la scorsa edizione della Borsa di Studio Fratelli Finzi realizzato da alunni della V I    

 


 

Borse di studio “In memoria dei Fratelli Finzi” 2012 – Prima Edizione – Concorso e premiazione

L’”Associazione Ex Alunni e Docenti” del Liceo Giulio Cesare, in accordo con il Liceo e con la Fondazione Onlus ‘Museo della Shoah’, ha bandito per l’a.s. 2011-12 il Premio in memoria degli ex alunni Enrico e Luciana Finzi, fratelli vittime delle leggi razziali, deportati ad Auschwitz il 16 ottobre 1943 e non più tornati, per due opere originali, una individuale in forma saggistica e l’altra collettiva di gruppo di alunni non inferiore a tre unità ed in forma libera, entrambe riferite all’attualità ed ispirate al tema dei diritti e dei valori costituzionali, specialmente per quanto attiene alla discriminazione in qualsiasi sua forma.

I lavori sono stati presentati entro la giornata della Memoria, 27 gennaio, del 2012. I premi sono stati consegnati il 9 maggio 2012 in una cerimonia di grande significato, a cui hanno preso parte:
il Ministro per la Cooperazione internazionale Andrea Riccardi,
il Presidente emerito della Corte Costituzionale Giovanni Maria Flick,
l’Assessore di Roma Capitale Gianluigi De Palo,
il presidente dell’Associazione ex Alunni Tullio De Mauro,
il rappresentente della Fondazione Museo della Shoah Leone Paserman.
(locandina).


Sono stati premiati :
• premi per elaborati individuali
SALAMIDA Laura 4A 1° classificato
CANNALIRE ILARIA 3B 2° classificato
DELLA CORTE Giuseppe 1D 3° classificato

• premi per lavori di gruppo
1° classificato: gruppo classe 1B: ACCIARO Margherita, D’AMBROSIO Ilaria, GIANCOLA Paolo, PACCARIÈ Livia, PIETROSANTO Matteo
2° classificato: gruppo classe 2A: DI GIORGIO Andrea, DRAGO Elena, PIRAS Stefano, SCALI Linda
3° classificato: gruppo classe 3F: BICCIOLO Ginevra, NUNZI Beatrice, PERGOLA Claudia
“Una poesia per ricordare” (Video premiato nel 2012, realizzato dai ragazzi della I sez.B)