Questo sito utilizza cookie tecnici propri. Se continui nella navigazione, clicchi su un elemento della pagina oppure clicchi sul pulsante OK, accetto i cookie, implicitamente accetti il loro utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca sul pulsante Maggiori informazioni

 

...Te sine nil altum mens incohat...

Dimensione caratteri

 A+ A A-

Ricerca nel sito

Premio conservazione beni artistici

Premio di composizione in poesia o prosa

Premio di cultura greca

Borsa di studio "Fratelli Finzi"

Logo

Domenica 22 aprile si è svolta la prima edizione della "Iulia Run", erede della "Corsa di Giulio", organizzata dal Liceo Giulio Cesare, dall'Associazione ex alunni e docenti, dall'Associazione Sportiva Luiss e dal II Municipio. La manifestazione podistica competitiva e non competitiva di km. 7.5 si è snodata per il Quartiere Trieste, partendo da Villa Blanc, la più recente tra le sedi della Luiss, e concludendosi davanti al Liceo Giulio Cesare. 

A conclusione della manifestazione il nostro Presidente, prof. Giuseppe Massara, ha voluto esprimere il suo ringraziamento per tutti coloro che si sono impegnati nella realizzazione dell'iniziativa e la sua soddisfazione per la riuscita della manifestazione con queste parole: 

«A conclusione di questa entusiasmante mattinata e di un percorso che in meno di cinque mesi ci ha portato a condividere quella che potrà forse diventare un’importante manifestazione sportiva romana, desidero ringraziare tutti [...] per l’entusiasmo, lo sforzo individuale e collettivo, l’expertise tecnica, l’intelligenza e la capacità organizzativa che ci ha portato a questo brillante risultato, che sarebbe stato altrimenti difficile raggiungere senza una stretta collaborazione e senza effettive capacità e volontà di arrivare comunque al traguardo. I risultati sono evidenti: una bella giornata di sole primaverile romano, dei volti sorridenti e soddisfatti, una gara nella quale ha prevalso la gioventù, l’ottimismo e il sacrificio personale nel desiderio di arrivare per sé e per tutti gli altri – tutte, davvero tutte, le cose che volevamo realizzare, sia sul terreno agonistico che su quello pedagogico e culturale e dell’amicizia e collaborazione tra istituzioni diverse ma capaci di condividere un comune obiettivo nell’interesse della città».

 Alcune foto della manifestazione