Questo sito utilizza cookie tecnici propri. Se continui nella navigazione, clicchi su un elemento della pagina oppure clicchi sul pulsante OK, accetto i cookie, implicitamente accetti il loro utilizzo. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie clicca sul pulsante Maggiori informazioni

 

...Te sine nil altum mens incohat...

Dimensione caratteri

 A+ A A-

Ricerca nel sito

Premio conservazione beni artistici

Premio di composizione in poesia o prosa

Premio di cultura greca

Borsa di studio "Fratelli Finzi"

Martedì 28 maggio 2019 nell'anfiteatro d'arte del nostro Liceo si è svolta la tavola rotonda "La distanza dei classici", a partire dalla pubblicazione del n. 6 della rivista di lingue e letterature "Costellazioni", dedicata appunto a questo tema. Hanno partecipato i proff. Roberto Nicolai, Maurizio Sonnino, Giorgio Piras della Sapienza Università di Roma, il Presidente della nostra Associazione, prof. Giuseppe Massara, la DS Paola Senesi e la prof. Laura Correale, docente del Liceo e coordinatrice del certamen di lingua e cultura greca Hermeneia. Alla fine della tavola rotonda, si è svolta la premiazione del certamen Hermeneia, finanziato dalla nostra Associazione. Quest'anno la prova verteva sul tema "Il logos, tra apate e aletheia" e prevedeva la versione di testi di Platone e di Euripide. È risultato vincitore Mario Camerano, della classe II F. A Mario Camerano e ai suoi insegnanti vanno le congratulazioni dell'Associazione.

 

Martedì 28 maggio, dalle ore 11.00 alle 14.00, si svolgerà nel nostro Liceo la tavola rotonda "La distanza dei classici", a partire dalla pubblicazione del n. 6 della rivista di lingue e letterature "Costellazioni", dedicata appunto a questo tema. Seguirà poi la premiazione degli alunni risultati vincitori del certamen di lingua e cultura greca Hermeneia, che rappresenta la più importante manifestazione culturale promossa e finanziata dalla nostra Associazione. Seguirà un rinfresco. 

Sabato 30 marzo, dalle ore 10 alle 12, nel nostro Liceo si è svolto un incontro per ricordare Tullio De Mauro e il suo insegnamento. Quest'anno le relazioni sono state dedicate alla storia linguistica dell'Italia repubblicana. Dopo i saluti della dirigente Paola Senesi e del Presidente dell'Associazione prof. Massara, sono intervenuti la prof.ssa Miriam Voghera (Università di Salerno), con la relazione Da un'Italia postunitaria diglottica a un'Italia repubblicana plurilingue, e il prof. Francesco De Renzo (Sapienza Università di Roma), con la relazione I diritti linguistici dalla Costituzione repubblicana in poi, che hanno parlato davanti a studenti, docenti, soci e amici.  

 

Il Liceo Giulio Cesare ha partecipato, insieme a molte altre scuole, venerdì 11 gennaio, alla "Notte nazionale del liceo classico". Dal pomeriggio fino a mezzanotte si sono susseguite in biblioteca, in aula magna, in laboratorio di scienze, negli anfiteatri e nelle aule, diverse iniziative, nel segno della metamorfosi. Mutatas dicesse forma era infatti il motto di quest'anno, in omaggio al bimillenario di Ovidio. In biblioteca studenti, insegnanti e genitori si sono susseguiti in una maratona di letture dalle Metamorfosi di Ovidio, da L'asino d'oro di Apuleio, da Pinocchio di Collodi, per chiudere con le pagine iniziali della Metamorfosi di Kafka. Edoardo Albinati, Paolo di Paolo e Stefano Coletta hanno parlato dei libri più importanti della loro vita; in aula magna gli studenti hanno eseguito brani musicali classici e pop; squadre di studenti si sono sfidate in gare di "debate", mentre alcuni altri studenti del laboratorio teatrale giravano il Liceo recitando monologhi tratti dalle tragedie greche. In laboratorio di scienze si sono svolti esperimenti di trasformazione fisica e chimica della materia, mentre nell'anfiteatro si è svolta una "lettura" delle costellazioni che brillano nel cielo notturno.

Anche la nostra Associazione ha dato il suo contributo, grazie alle iniziative di due soci: il prof. Carlo Drago ha illustrato i principi dell’analisi quantitativa dei testi letterari mediante il text mining, mentre l'ing. Giuseppe Pennacchia ha parlato dei suoi ricordi scolastici, fissati in due recenti pubblicazioni.

 

 

Cari Soci e Amici, nella ricorrenza delle Festività rivolgo a voi tutti l’augurio sincero e affettuoso che la nostra Associazione v’invia, certa del vostro costante attaccamento e interesse. Su di voi contiamo, sul vostro entusiasmo e attiva partecipazione, per svolgere la comune principale missione di stare accanto ai nostri giovani compagni, perché sono bravi e hanno adesso molto bisogno di sostegno e incoraggiamento. 
 
Buon Natale e Buon Anno di felicità e prosperità a tutti voi. 
 
Giuseppe Massara  
 
 Associazione Ex Alunni e Docenti del Liceo Giulio Cesare
 Presidenza

Mercoledì 12 dicembre, nell'aula magna del nostro Liceo, in occasione dell'Assemblea generale dell'Associazione, alcuni giovani allievi del Maestro Ludovica Orestano, ovvero Sara Luisa Cojocaru, Alessandro Cotroneo, Francesca Mattia e Gabriele Piccioni, hanno eseguito brani di Chopin, De Falla, Prokof'ev, Rachmaninov, Grieg, Liszt e Godowsky.

Alcune registrazioni possono essere apprezzate (per gentile concessione dell’Associazione Maestro Raro) accedendo al nuovo canale youtube dell'Associazione.

Mercoledì 12 dicembre, nell'aula magna del nostro Liceo, è stato presentato il primo numero dell'annuario Specchi. Quaderni del Giulio Cesare. 

Ha introdotto la presentazione la nostra Vicepresidente e DS del Liceo, prof.ssa Paola Senesi, che ha brevemente illustrato il significato di questa iniziativa, volta a raccogliere, preservare dall'oblio e pubblicizzare il lavoro culturale svolto nel Giulio Cesare. In particolare la Preside si è soffermata sulle relazioni del convegno svoltosi il 24 ottobre 2014, nell'ambito delle celebrazioni per gli 80 anni del Liceo, "Futuro prossimo. Quali parole per domani?", specialmente sulla relazione dell'ambasciatore ed ex alunno Francesco Maria Talò, Identità, nella quale si sottolineava la necessità da parte della scuola di formare negli studenti una identità, di dare loro radici solide, per "costruire ponti", cioè per poter dialogare con chi ha altre identità. 

Il Presidente dell'Associazione, prof. Massara, ha ricordato innanzi tutto che creare dei Quaderni che raccogliessero l'attività culturale del Liceo era stato il "sogno" di Tullio De Mauro fin dalla fondazione dell'Associazione, per cui ha espresso la propria soddisfazione non solo per la pubblicazione di Specchi, ma anche perché il fascicolo è aperto dall'ultimo contributo di De Mauro, dedicato alle Parole per ferire. Massara ha prima presentato i molti contributi del volume, dando a ciascuno il rilievo che meritava, per poi soffermarsi su alcuni di essi particolarmente significativi, come Pensiero del prof. ed ex allievo Francesco Fronterotta, che ha saputo cogliere nel verbo greco noein innanzi tutto il "fiutare", l'orientarsi nel mondo e dare ad esso ordine; o i testi dedicati alle interpretazioni letterarie (quello del prof. Mattei sulla poesia di Damiani, quello della prof.ssa Scandura sulla poesia russa dell'epoca della rivoluzione d'Ottobre); e infine la traduzione dell'Ippolito di Euripide, messo in scena nel 1966 e presentato dalla dott.ssa Soana Tortora, con una introduzione della prof.ssa Correale. 

Infine è intervenuto il prof. ed ex allievo Luciano De Fiore, che ha messo in luce la struttura del Quaderno, articolantesi nelle sezioni "Ricercare", "Creare", "Ricordare" e "Leggere", verbi che individuano le attività qualificanti di una istituzione culturale quale il nostro Liceo, attività profondamente integrate tra loro. De Fiore si è soffermato in particolare sugli articoli che hanno ricostruito momenti o figure importanti della storia del nostro Liceo, come quello dedicato ai giornali scolastici o quello dedicato alla straordinaria figura di don Antonio Penazzi, leggendoli alla luce della propria esperienza di alunno a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta.

 

Ieri 3 dicembre si è spento il N. H. Avv. Prof. Ernesto Liccardi Medici, membro del Collegio dei Revisori dei Conti dell'Associazione. Figura esemplare di uomo e di intellettuale, Direttore Generale del Ministero delle Finanze per molti anni in un'epoca di fondamentale importanza della storia italiana recente, si è distinto nell'Associazione  non solo per il suo generoso contributo e consiglio, ma anche per l'umana simpatia, la cordialità e il sorriso che lascerà in tutti noi un ricordo indimenticabile. I funerali saranno celebrati domani pomeriggio mercoledì 5 dicembre alle ore 15.00 in Roma nella parrocchia di via di Villa Emiliani

L'Assemblea generale dei Soci è convocata mercoledì 12  dicembre 2018, dalle ore 16.30 alle ore 18.00, nell'aula magna del nostro Liceo per discutere del seguente ordine del giorno:

  1. approvazione consuntivo 2017-18;
  2. approvazione programmazione 2019;
  3. approvazione preventivo 2019;
  4. nuove modalità di tesseramento e rinnovo, informazioni sulle agevolazioni per i Soci;
  5. varie ed eventuali.